CSL- CANTIERE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

CSL- CANTIERE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

autore: BARALDI

editore: SEI

CSL – Cantiere e Sicurezza negli ambienti di Lavoro nasce dall’esperienza di utilizzo nelle classi dei volumi di questa disciplina della stessa autrice e dal serrato confronto con i colleghi.
La trattazione degli argomenti rispetta la necessità di affrontare il tema della sicurezza a 360°: i ragazzi, sia durante le esperienze di ASL sia dopo il diploma, si trovano a operare negli studi professionali, negli uffici tecnici degli enti locali, nelle imprese ecc., in cui sono presenti rischi ben diversi da quelli strettamente
legati all’ambiente del cantiere.
Per questo il tema della sicurezza e della conoscenza e della gestione del rischio è stato ampliato a cominciare dalla sicurezza nelle abitazioni, con l’obiettivo di condurre gli studenti a leggere le loro esperienze quotidiane attraverso il filtro della conoscenza delle problematiche della sicurezza, anche in un ambiente in cui istintivamente ci si sente sicuri, come la casa. In questo modo il corso consente di acquisire una competenza per assumere comportamenti responsabili in ogni luogo, ambiente di lavoro e in cantiere.
Al primo anno del secondo biennio, gli studenti non conoscono ancora le opere di fabbrica e le lavorazioni necessarie per eseguirle, per questo si è ritenuto opportuno posticipare gli argomenti strettamente legati all’allestimento del cantiere negli anni successivi, utilizzando un sistema graduale, che tiene conto della progettazione didattica delle discipline affini.
La trattazione degli argomenti è semplice e ordinata per consentirne una migliore comprensione, pur illustrandone la complessità e l’articolazione, sia dal punto di vista tecnico sia per quanto riguarda le norme che ne regolano ogni aspetto. In questo modo i contenuti del corso possono diventare una solida base di competenze per affrontare le prime esperienze nel mondo del lavoro.
 
Le caratteristiche del testo

Il testo è suddiviso in 6 sezioni che si articolano in 38 unità tematiche che affrontano ogni argomento in modo sequenziale, quindi più idoneo allo studio dei ragazzi che spesso devono imparare a creare i necessari collegamenti tra i vari aspetti dello stesso tema e i vari temi affrontati nel corso.
Ogni sezione si apre con una proposta di flipped classroom che mette a tema un aspetto degli argomenti trattati nelle successive unità. L’attività si articolain un primo momento di studio personale attraverso la visione di video e la lettura di documenti (direttamente accessibile utilizzando una app per la realtà aumentata), per arrivare attraverso attività di didattica cooperativa da svolgere e completare in aula, alla produzione di presentazioni multimediali del lavoro svolto. Per ogni attività i ragazzi hanno a disposizione una scheda di valutazione e una scheda di autovalutazione che consentono loro sia di conoscere e meglio comprendere i criteri con cui il lavoro viene valutato, sia di giudicare la loro esperienza. Gli obiettivi delle attività proposte sono la comprensione della trasversalità delle problematiche affrontate, il coinvolgimento di discipline diverse (non solo quelle strettamente legate alla professione), il lavoro in team, il collegamento degli argomenti trattati dalla disciplina con problematiche ambientali, legate all’occupazione ecc.
Ciascuna unità è suddivisa in paragrafi brevi e molto strutturati, nei quali i concetti e le informazioni di base sono evidenziati e composti in font ad alta leggibilità, per facilitarne la comprensione da parte di tutti gli studenti. Le norme che disciplinano i vari aspetti trattati sono aggiornate in modo puntuale e sono riassunte in un quadro normativo; il testo è accompagnato da box di glossario e approfondimenti e da un ricco apparato di schemi e illustrazioni.
La sintesi al fondo di ciascuna unità è uno strumento utile sia per il ripasso sia come proposta di percorso essenziale dei saperi di base, ma può essere utilizzata anche come introduzione agli argomenti trattati. Ogni unità si conclude con una verifica delle conoscenze e abilità, in cui sono proposti quesiti a scelta multipla e domande aperte.
In appendice, vengono proposti due argomenti in lingua inglese, per il CLIL.
 

Il Laboratorio per lo sviluppo delle competenze raccoglie una serie di proposte operative per mettere in pratica quanto appreso attraverso la valutazione dei rischi, la soluzione di casi di studio, la predisposizione e la compilazione di documenti, la realizzazione di semplici esercitazioni con AutoCAD relative all’allestimento del cantiere così da comprendere e entrare nel merito delle implicazioni progettuali e arrivare a definire il layout di un cantiere sulla base di un progetto.

Volume Unico + Quaderno per lo sviluppo delle competenze
Cod. 978-88-05-07674-1
Euro: 28,00
pp. 592 + 128

 
Fare Scuola - Le nuove guide SEI
Cod. 978-88-05-88584-8
pp. 256

DVD per il Docente (ad adozione avvenuta)
Cod. 88689

Al momento non è disponibile la relazione di adozione